Scoppia rogo in un garage a Massa. Tra le fiamme un corpo carbonizzato

MASSA LOMBARDA. Sembrava partito come un banale incendio di sterpaglie, nei pressi di un garage apparentemente abbandonato. Invece l’intervento per spegnere il rogo ha portato al rinvenimento di un corpo completamente carbonizzato. L’inquietante scoperta è stata fatta ieri pomeriggio dai vigili del fuoco di Lugo, intervenuti a Massa Lombarda in via Piave. Qui, al civico 8, attorno alle 17, si sono precipitate anche le pattuglie del carabinieri della stazione di Massa Lombarda, assieme ai colleghi del nucleo operativo, raggiunti anche dal comandante provinciale dell’Arma, il colonnello Roberto De Cinti.

[meta_gallery_slider id=”86708″]

La vittima
Non vi sono stati dubbi fin dalle ore successive al rogo, sull’identità del cadavere. Si tratta di un 44enne residente a Fruges, e operaio alla Nespak di Massa Lombarda. L’immobile bruciato lievemente era il garage di sua proprietà, attorno al quale ieri sera sono proseguite fino al tramonto i rilievi della Scientifica. Da ricostruire, infatti, l’origine delle fiamme, così come la dinamica che ha portato il 44enne a perdere la vita.

La richiesta di aiuto
L’allarme per l’incendio è giunto alla centrale operativa dei vigili del fuoco attorno alle 16.50. Da Lugo è partita una squadra, che si è diretta nel luogo del rogo, in una delle strade principali che attraversano il centro abitato. Arrivata sul posto sono iniziate le normali procedure per spegnere le fiamme, che avevano lambito anche l’immobile. Ma nel corso dell’intervento della durata di circa una trentina di minuti e tutto sommato non molto impegnativo, gli uomini del 115 hanno scoperto la presenza del cadavere.

Indagini in corso
Assieme alle forze dell’ordine si è precipitato sul posto anche il sindaco di Massa Lombarda, Daniele Bassi. La vittima, conosciuta tra i residenti, non pare avesse particolari problemi. Non c’erano state cioè avvisaglie su difficoltà tali da giustificare un eventuale gesto estremo. Saranno le indagini a stabilire esattamente le cause della morte, così come le origini dell’incendio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui