Robot tagliaerba: le funzioni e le caratteristiche tecniche

Il robot tagliaerba, come sappiamo, è un apparecchio che permette di mantenere un prato sempre pulito e in perfetto ordine, senza alcuna necessità di agire personalmente. In genere, un tagliaerba robotizzato si muove in autonomia in base ai parametri fissati in precedenza e, una volta terminato il proprio lavoro, raggiunge da sé la propria stazione di ricarica.

Il principale vantaggio di un robot tagliaerba è la capacità di gestire il lavoro in autonomia, permettendo anche a chi ha poco tempo libero o addirittura si trova spesso fuori casa, i di provvedere comunque a prendersi cura del giardino e dei prati, ottenendo inoltre un prato sempre tagliato con la massima precisione.

Perché dotarsi di un tagliaerba robotizzato

Il robot tagliaerba, come abbiamo visto, consente di risparmiare tempo e fatica e di avere comunque un prato molto grande e piacevole. Il tagliaerba scorre sul terreno in maniera tale da non lasciare aree scoperte.

Questo permette di tagliare rapidamente e con successo l’erba nella misura desiderata, in base all’area predefinita o circondata dal filo perimetrale.

Il filo perimetrale consente di segnare i confini di aree erbose piuttosto ampie e non molto regolari, mentre, al contrario, quando il prato da trattare è di dimensioni precise e ha margini ben precisi si può utilizzare una macchina con sensori appositi, in grado di riconoscere direttamente le aree erbose. Gli apparecchi più sofisticati dispongono anche di applicazione dedicata, che permette di monitorarne il funzionamento anche a distanza.

Come abbiamo detto, il principale vantaggio per un tagliaerba robotizzato è senza dubbio la praticità, queste macchine presentano inoltre un design molto compatto, che permette loro di raggiungere anche i punti più difficili. Nel caso di terreni molto irregolari o in pendenza, la soluzione ideale è quella di adottare un apparecchio con quattro ruote motrici e sensori di movimento.

Per acquistare un robot tagliaerba efficace e performante, al soluzione migliore è quella di consultare il sito https://robottagliaerba.net/, che permette di mettere a confronto le caratteristiche di diversi modelli e di acquistare il più adatto, in base alle caratteristiche del proprio giardino, all’ampiezza del tappeto erboso, all’esposizione e alla periodicità desiderata per il taglio.

È importante avere un’idea ben precisa del tipo di tagliaerba che si desidera acquistare valutando anche le dimensioni del terreno di riferimento: il mercato offre infatti apparecchi in grado di lavorare su superfici molto ampie o più piccole.

Di solito per i prati ampi si utilizza il cavo perimetrale, mentre per le superfici di piccole dimensioni è adatto anche un tagliaerba robotizzato con sensori di movimento.

Sistema di taglio mulching

Quasi tutti i tagliaerba oggi sono dotati di sistema mulching, compresi i modelli robotizzati. In pratica, questo sistema consiste nel triturare finemente gli sfalci, per poi spargerli sul prato, dove svolgono un’azione fertilizzante. Questo sistema ha il duplice vantaggio di evitare il disagio di raccogliere gli sfalci d’erba e, al contempo, di recuperarli per offrire la funzione di concime naturale, mantenendo così il prato in buona salute e tutelando l’ambiente naturale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui