Rivoluzione in via Cavour, si torna all’antico senso unico

Di nuovo una rivoluzione in via Cavour, si torna alle origini invertendo nuovamente il senso di marcia dopo che due anni fa la giunta precedente stravolse tutto, non senza polemiche.

I lavori

Prenderanno il via lunedì 26 luglio, per concludersi il 28, i lavori per l’inversione del senso unico di marcia di via Cavour, nel tratto tra via Orsini e viale Carducci. Di fatto questa giunta torna alla soluzione antecedente a quella che gli amministratoti 5 Stelle avevano invece modificato nel 2019. «La sperimentazione dell’inversione non ha prodotto le migliorie ipotizzate, ma viceversa, continuano a segnalarsi fenomeni di elevata velocità e condizioni di pericolosità e interferenza tra la pista ciclabile e il parcheggio a lato strada», afferma questa giunta. Insomma, a ogni giunta il suo senso di marcia… al quale i cittadini, e soprattutto i residenti, dovranno nuovamente adeguarsi. Il nuovo senso unico sarà in uscita dal centro storico: verrà mantenuta la sosta sul lato attuale della strada mentre la corsia ciclabile sarà risistemata in direzione centro, lato giardini pubblici. Inoltre con i lavori di inversione, sarà ripristinato lo stop su via Cavour all’altezza delle vie che la intersecano: Verdi e Manfredi. Saranno quindi ripristinati 6 posti auto tra via Manfredi e via Sacchi, mantenendo però liberi gli spazi davanti agli ingressi delle scuole Carducci prospicienti la via Cavour, che saranno riservati agli utenti dello stesso plesso scolastico.

Le altre vie

Contestualmente cambia senso di marcia la via Cairoli, nel tratto compreso tra il viale Carducci e la via Cavour, in direzione centro e all’incrocio con via Cavour sarà obbligatorio svoltare a destra in uscita dal centro stesso. I parcheggi saranno mantenuti nella posizione attuale mentre cambierà di senso anche la pista ciclabile per permettere il collegamento verso la via Carducci. Inversione di marcia anche per via Orsini nel tratto compreso tra piazza Savonarola e via Cavour. Il nuovo senso di marcia sarà con direzione in entrata al centro storico e all’incrocio con via Cavour sarà obbligatorio svoltare a sinistra. Anche in questo caso i parcheggi rimarranno nella posizione attuale. Verrà dunque rifatta segnaletica orizzontale e verticale. I lavori costeranno €25mila e saranno realizzati dalle ditte Zini Elio di Imola e Cims segnaletica di Castel Guelfo.

In conseguenza della rivoluzione dei sensi unici, cambiano anche le linee di trasporto pubblico che percorrono queste stesse strade. «Questa modifica va a favore della sicurezza stradale per le utenze deboli, in particolare pedoni e ciclisti ha reso necessario modificare il percorso del trasporto pubblico che per motivi di dimensioni e di spazi di manovra non può entrare in centro storico ma ne rimane tangenziale. Le fermate più prossime al centro storico sono Andrea Costa e Carducci – Savonarola a nord e Bianconcini e Porta Mazzini a sud presenti sia sulla linea 1 che sulla linea 2», fa sapere l’assessore alla Mobilità, Elisa Spada. Da parte sua, l’assessore al Centro storico e Lavori pubblici, Pierangelo Raffini aggiunge: «I lavori che verranno eseguiti vanno incontro a richieste precise emerse in campagna elettorale da parte dei cittadini e delle attività commerciali. Sono state condivise costantemente tutte le informazioni con le associazioni di categoria del commercio per permettere anche alle attività economiche presenti di organizzarsi al meglio».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui