Ritrovata morta nel Savio la donna scomparsa a Cesena

Poco dopo le 17 si sono concluse le ricerche di polizia e vigili del fuoco che da più di cinque giorni erano impegnati per la scomparsa di Tiziana Tartarotti: la 68enne che era sparita da casa lo scorso martedì. Il corpo della donna era nelle acque del fiume Savio. Incastrato tra i rami pendenti da una sponda, a circa 200 metri di distanza dal ponte di via Roversano ed a non molta distanza dal luogo dove era stata vista viva per l’ultima volta. Il corpo è riemerso dall’acqua in un punto dove era stato cercato già nei giorni precedenti. Laboriose e complicate le operazioni di recupero della salma da parte degli uomini del 115. Che dopo le 20 hanno permesso alla polizia Scientifica di eseguire i rilievi necessari. Sul poto anche il figlio con cui la donna conviveva a San Carlo: che aveva dato l’allarme per primo sulla scomparsa della madre. Accompagnato dal parroco di San Carlo Don Giovanni Savini a lui è toccato il compito di riconoscere il corpo senza vita della madre.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui