MISANO. Un piccolo tesoro, quello ritrovato da Mattia Guagnelli, di cui la proprietaria è potuta tornare in possesso grazie al gesto del 26enne riccionese che ha chiamato i carabinieri quando, passeggiando per strada, si è accorto della presenza di gioielli abbandonati nel sottovia. Ieri pomeriggio, mentre camminava tra Scacciano e Riccione, il giovane è stato attirato da un luccichio: quando si è avvicinato si è accorto che si trattava di un bracciale tennis in oro e diamanti, una collana in oro, un bracciale, chiavi di autovettura e altri monili di valore che il giovane non ha esitato a tenere sotto controllo fino all’arrivo dei carabinieri di Misano, da lui immediatamente informati. Recuperati gli oggetti, gli uomini del luogotenente Travaglino hanno effettuato un rapido controllo riguardo gli ultimi furti denunciati e sono così risaliti alla proprietaria del piccolo tesoro, una misanese 33enne vittima di un furto in abitazione denunciato lo scorso 2 dicembre. La donna, anche se parzialmente, è riuscita così a tornare in possesso di quanto le era stato sottratto e grazie all’altissimo senso civico del giovane riccionese. Nel frattempo, i militari della stazione di Misano stanno setacciando la zona alla ricerca di telecamere e di ogni altro elemento che possa aiutarli a risalire all’identità di chi si è disfatto del bottino, verosimilmente scambiato per bigiotteria.

Argomenti:

carabinieri

furto

gioielli

misano

riccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *