Ristoranti di Rimini: non basta il triplo turno

La febbre del sabato sera si è spostata all’orario di pranzo. Nel secondo week end in zona gialla i ristoratori del Riminese hanno dovuto attrezzarsi con doppio e triplo turno per soddisfare la fiumana di gente affamata. Complice anche il San Valentino, il fine settimana appena trascorso si è rivelata un’attrazione irresistibile per migliaia di persone che hanno scelto di pranzare serviti e riveriti al ristorante. Iniziando a telefonare il sabato, trovare un posto libero per la domenica era infatti una missione impossibile. Lo racconta Mario, «ho fatto venti telefonate, chiamando anche ristoranti dell’entroterra – dice il riminese – e nessuno, ma proprio nessuno, aveva un posto. Alla fine mi è toccato cucinare». A sentire i ristoratori, inoltre, le prenotazioni abbondano anche per il prossimo fine settimana, alla faccia del rischio sempre più concreto di ripiombare in zona arancione.

Cacciati in 300

Tra i ristoranti di Rimini che hanno fatto ricorso al doppio turno c’è anche l’osteria Io e Simone, in piazzetta Teatini. Nonostante il pranzo di domenica si sia trascinato fino alle 17, i ristoratori raccontano di aver «lasciato fuori almeno 300 persone». «Abbiamo fatto doppio e triplo turno, con i tavoli anche all’esterno, – racconta Simone, uno dei titolari – ma le prenotazioni che abbiamo ricevuto erano talmente tante che non c’è stato modo di accogliere tutti».

E per la prossima settimana? «Non siamo ancora al completo per tutti e due i giorni – riferiscono – ma poco ci manca».

«Ci speriamo»

Un turno non è stato sufficiente nemmeno da Chi sburon, a Marina centro, dove per domenica scorsa sono state organizzate più “mandate”. E anche per il prossimo week end, zona arancione permettendo, le prenotazioni sono già a buon punto.

Al ristorante pizzeria Zodiaco di Rivazzurra, invece, per i prossimi sabato e domenica è già tutto pieno. «Abbiamo già riempito – spiegano dallo Zodiaco – e siamo fiduciosi di poter restare aperti, noi ci speriamo». E anche al ristorante di pesce di Rivazzurra per il week end appena concluso un turno unico non è bastato.

Tagliatelle a merenda

Letteralmente preso d’assalto, come spiegano i titolari, è stato anche il ristorante La baracca, in zona Vergiano, sulla Marecchiese. «C’è stata tantissima gente, per fortuna – dicono dalla trattoria con voce soddisfatta – per gli ultimi tavoli abbiamo preso prenotazioni alle 15».

Più che un pranzo, per certi, quello di San Valentino è stata una merenda. «Doppio turno? Abbiamo fatto il terzo, noi – dice la titolare – e non è bastato neanche quello». Ma la voglia di un pranzo tipico romagnolo alla Baracca non si è consumata in un solo week end. «Per il prossimo siamo quasi al completo, – dice la donna che prende le prenotazioni – e speriamo che non ci siano sorprese».

Xxx

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui