Misano, rissa al Peter Pan: due giovani “espulsi” per un anno dalla discoteca

La notte dell’8 agosto scorso, dopo aver iniziato a litigare sulla pista del Peter Pan, si erano dati appuntamento del locale per regolare definitivamente i conti. Lo scontro era terminato solo quando nel parcheggio della discoteca si è materializzata una pattuglia dei Carabinieri della stazione di Misano Adriatico. Ora per i due più “piccoli” protagonisti della scazzottata, un 19enne originario del Marocco residente a Misano e un 18enne di Voghera (Pavia), già gravati di numerosi precedenti di polizia nonostante la loro giovane età per reati contro la persona, il Questore di Rimini, dopo le ulteriori indagini svolte dalla Divisione Anticrimine della Questura, ha emesso altrettanti “Daspo Urbano”: non potranno mettere piede al Peter Pan per almeno un anno. Potranno solo transitarci davanti, ma non stazionare, né fermarsi nelle adiacenze. Un terzo provvedimento verrà emesso a breve nei confronti di un altro delle persone coinvolte.

Il divieto di accedere in un solo locale è una sanzione relativamente “mite”, perché fortunatamente tutti gli attori coinvolti nella disputa che è scoppiata la scorsa estate non hanno riportato lesioni serie. Nel caso le conseguenze fisiche fossero state più gravi, il Questore sarebbe stato autorizzato a bandirli da tutte le discoteche della provincia. In caso di violazione del divieto “Dacur” (questo il nome tecnico del provvedimento), la legge prevede la reclusione da 6 mesi a 2 anni e la multa da un minimo di 8.000 a un massimo di 20.000 euro.

La genesi

Le indagini dell’Anticrimine, sono partite lo scorso novembre quando i Carabinieri sono riusciti ad identificare tutti i protagonisti, dopo aver acquisito ogni elemento utile tra testimonianze e visionato le immagini della telecamere che hanno immortalato l’accaduto. Nella circostanza tutti e cinque hanno riportato lievi lesioni, che sono state medicate in un secondo momento dal pronto soccorso dell’ospedale di Rimini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui