Ripetizioni online: come funzionano le lezioni da remoto con le piattaforme digitali

Le ripetizioni online avvengono tramite piattaforme digitali e sarà indispensabile l’uso di una connessione Internet. Per quanto riguarda l’effettivo svolgimento della lezione, questa non si discosta molto dalle caratteristiche delle lezioni in presenza. Tutto però si svolge da remoto.

Ripetizioni online: come si svolgono, gli elementi fondamentali da conoscere

Sono tantissime le persone che ricorrono alle ripetizioni online e per comprendere al meglio come avviene il loro svolgimento, si devono nominare le piattaforme digitali. Queste ultime non solo altro che mezzi attraverso i quali lo studente e l’insegnante possono comunicare. La prima cosa che si deve svolgere per richiedere servizi di ripetizioni tramite una piattaforma, è effettuare un’apposita registrazione. Tale procedura è quella richiesta dai professionisti di GoStudent. Quest’ultima prevede inoltre che dopo essersi registrati si potrà richiedere un colloquio con un esperto di ripetizioni, quindi un esperto del settore, che ascolterà lo studente. Quest’ultimo potrà porre domande relative allo svolgimento del servizio e chiarirsi le idee e dubbi, soprattutto se è la prima volta che affronta questa esperienza. La fase successiva richiede una lezione di prova gratuita. Si può affermare che quest’ultima sia conveniente sia per gli alunni, sia per i professori, perché in questo modo potranno confrontarsi e gli esperti potranno individuare le lacune dell’utente. Grazie alla prova gratis poi si potranno delineare i vari obiettivi formativi e sarà preparato di conseguenza un vero e proprio piano didattico personalizzato.

I dettagli importanti

Tra gli altri dettagli fondamentali da conoscere sulle lezioni da svolgere tramite piattaforme, vi sono quelli relativi alle tempistiche. Quando infatti si parla di “ora di lezione”, non sempre si intende un’ora da 60 minuti. Ci sono infatti professionisti che garantiscono una disponibilità di 50 minuti per una singola lezione, mentre altri preferiscono adottare soluzioni differenti. In rete sono presenti quindi tante alternative, che consentono all’utente di avere un margine ampio di scelta.

Anche i prezzi infatti possono essere diversi, in quanto dipendono dal pacchetto di lezioni che viene scelto e dal numero di lezioni effettive che si svolgono in un mese . Questi “pacchetti” consistono nella prenotazione di diverse sessioni e più ne occorrono e minore potrebbe essere la spesa, a seconda delle offerte che la piattaforma mette a disposizione dell’utente. Per quanto riguarda poi l’effettivo svolgimento della lezione , starà all’insegnante cercare di notare le lacune dello studente e poi agire di conseguenza. Si effettueranno quindi spiegazioni, ma anche esercizi, chiarimenti di eventuali dubbi dell’alunno. Quest’ultimo infatti potrà chiedere l’approfondimento di determinate tematiche oppure lo svolgimento di compiti scritti, nonché richiedere un aiuto per prepararsi alle interrogazioni. Il tipo di approccio comunicativo poi varia da un insegnante all’altro, come può essere differente anche il metodo. Ci sono per esempio tutor che usano riassunti, schemi, mappe concettuali, immagini, ma anche proiezioni, lavagne digitali. Gli strumenti possono essere diversi anche a seconda della disciplina su cui si deve lavorare. Come si è visto, il funzionamento di questo tipo di lezioni digitali è simile a quello delle ripetizioni che vengono svolte in presenza . L’unica differenza sostanziale è relativa all’uso di piattaforme, perché tutto avviene da remoto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui