BELLARIA IGEA MARINA. Augias, Cristicchi, Selvaggia Lucarelli, Ovadia e Dario Vergassola, Enzo Decaro, Piergiorgio Odifreddi, Syusy Blady, Giulio Casale. Saranno loro i protagonisti della nuova rassegna teatrale del cinema teatro Astra di Bellaria Igea Marina, la terza sotto la direzione organizzativa della Cooperativa Le Macchine Celibi e la direzione artistica di Marcello Corvino. Sarà una «programmazione di grande qualità», assicura l’assessore alla Cultura Michele Neri, che ieri ha presentato la stagione 2020-21 che inizierà a ottobre con il recupero di uno degli appuntamenti rinviati causa emergenza Covid-19: il 17 ottobre andrà infatti in scena Ecce homo. Anatomia di una condanna, lo spettacolo teatrale firmato e interpretato da Corrado Augias, che ricostruisce le ultime ore di Gesù e le vicende che hanno portato alla sua condanna. Sempre a ottobre (mercoledì 28), la nuova stagione dell’Astra inaugurerà con un protagonista della scena musicale e teatrale italiana: Simone Cristicchi. L’attore e cantante porterà sul palco il suo apprezzato monologo “Esodo” in cui racconta una pagina dolorosa della storia d’Italia: quella dell’esodo giuliano-dalmata. Sabato 28 novembre torna Giulio Casale, che questa volta si confronterà con un classico della letteratura mondiale, adattato al teatro: “Le notti bianche”, di Dostoevskij. A dicembre (giovedì 10) l’Astra ospiterà il debutto teatrale di Selvaggia Lucarelli con “Stalking media”: monologo-indagine nella narrazione mediatica della cronaca nera, per indagare come la tv, i giornali e i social possano alterare la visione della realtà in chi li segue. Il 2021 inizierà con l’ironia pungente di Moni Ovadia e Dario Vergassola, in scena il 20 gennaio con “Un ebreo, un ligure e l’ebraismo” . Il 12 febbraio sarà la volta di Syusy Blady con il suo nuovo spettacolo “Misteri per caso” mentre a marzo (venerdì 12), Bellaria accoglie il debutto in prima nazionale di “Infiniti infiniti”, del logico
matematico Piergiorgio Odifreddi. La rassegna si concluderà sabato 10 aprile con il ritorno sul palco del quartetto Ànema. I musicisti saranno accompagnati da Enzo Decaro nella doppia veste di narratore e cantante, per l’omaggio a uno dei più grandi autori e interpreti della scena musicale napoletana e italiana del secondo Novecento, Renato Carosone.

Argomenti:

bellaria igea marina

moni ovadia

stagione teatrale

teatro Astra

vergassola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *