Riolo, nel fine settimana la Fiera dell’agricoltura

Torna, dopo due anni di stop dettati dalle limitazioni anticovid, Agriolo, la Fiera dell’agricoltura, giunta alla 13^ edizione. L’appuntamento è per questo fine settimane, 8, 9 e 10 aprile, con una serie di iniziative dislocate nelle vie centrali del paese, in piazza Mazzanti, nel campo parrocchiale e nel parco Pertini.
«Sarà una fiera per tutta la famiglia – annuncia Giovanni Mazzanti, presidente di Fat Agri, associazione organizzatrice –, è prevista la presenza di 120 aziende. E poi spazi dedicati al florovivaismo, ai macchinari all’avanguardia, ma anche attività didattiche e laboratoriali per i bambini».
Tra i momenti che non possono mancare, sabato mattina alle 10.30, l’asta dei vitelli da ristallo, unicum regionale che porterà una trentina di capi oltre ad allevatori e altri soggetti della filiera. Per i più piccoli, invece, sarà una sorpresa assistere in diretta alla schiusa delle uova nel campo della parrocchia.
«Ma non dimentichiamo nemmeno la nostra storia – aggiunge Mazzanti – con la mostra dei trattori d’epoca. Ci saranno anche alcuni pezzi unici da Maranello e Fiorano». La Pro Loco, che per questa edizione ha ideato il logo “Magna e sogna”, si concentrerà invece sugli aspetti enogastronomici della fiera, proponendo piatti tipici della tradizione e prodotti a km zero negli stand in piazza. Paola Berti, presidente Pro loco, dedica un ricordo a Giorgio Visani, ideatore della Fiera: «Aveva una grande attenzione per la tradizione agricola e si spese in prima persona perché il nostro scalogno ottenesse il marchio Igp».
Coinvolto nel progetto anche il Parco della vena del gesso, che ha dato vita al “Passaporto dell’ospitalità”: «Chi visiterà agriturismi, locande e rifugi segnalati nel “Passaporto” – spiega in proposito il direttore Nevio Agostini – riceverà un timbro. Una volta collezionati tutti i marchi necessari, il premio sarà un paniere di prodotti tipici». L’iniziativa partirà proprio in occasione di Agriolo per proseguire fino ad ottobre.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui