Rimini, viola la quarantena per rubare al Conad

Viola la quarantena alla quale era stata sottoposta dalle autorità sanitarie, ma viene sorpresa a rubare dal dipendente e dal titolare di un Conad cittadino e consegnata agli agenti di una pattuglia delle Volanti. Quando in questura è emersa la sua condizione, come prima conseguenza anche nei confronti degli addetti del supermercato che l’avevano bloccata, è scattata la misura della quarantena fiduciaria. Una priorità rispetto alle conseguenze penali nei confronti dell’autrice 55enne del tentato furto («Devo mangiare anche io»), inasprite dopo l’ultimo decreto del governo che, in caso di condanna, prevede la reclusione da uno a cinque anni per chi sottoposto alla quarantena, sapendosi positivo, «esce intenzionalmente di casa violando il divieto assoluto di lasciare la propria abitazione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui