Rimini. Via Ducale: “Ztl, il Comune non rispetta le promesse”

«Quando si parla di Ztl e varchi controllati dalle telecamere, possiamo affermare tranquillamente che ogni scadenza fissata dal Comune non è stata rispettata». Lo dichiara Massimo Manduchi, presidente del Comitato residenti Rione Clodio e via Ducale. «Leggiamo sul Corriere Romagna – scrive – le affermazioni dell’assessora Roberta Frisoni sul piano di attivazione dei varchi Ztl zona nord e centro storico. Per esperienza diretta in questi ultimi tre anni nei quali ci siamo rapportati con lei, possiamo dire con certezza che le scadenze di volta in volta annunciate non sono poi state rispettate».

Un esempio? «Si riferisce all’ultimo incontro, nel novembre 2021, dove ci aveva assicurato l’attivazione, in anteprima rispetto al resto del centro storico, di una Ztl notturna con telecamera, contestuale alla realizzazione della rotatoria su via D’Azeglio. Da luglio la rotatoria c’è ma il varco è “farlocco” poiché la telecamera non ci risulta funzionare, mentre è presente un display luminoso che riporta solo Ztl attiva-non attiva. Il rispetto della Ztl notturna è quindi demandato alla disponibilità della polizia locale che presidia qualche sera alla settimana dalle 21 alle 23. In assenza di controlli diversi mezzi passano indisturbati specialmente di notte e nelle prime ore del mattino».

Un consiglio. «Ma se il Comune da ormai quattro anni non è ancora riuscito ad attivare neanche un varco con telecamera, perché non si rivolge, per chiedere aiuto, a Comuni amici quali Milano o Bologna che hanno Ztl molto più complesse e e che ci risulta funzionino perfettamente».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui