Rimini, vertice in Prefettura per le risse alla Vecchia Pescheria

Massima attenzione dedicata ai centri del divertimento cittadini. Il “baricentro” può essere identificato con gli spazi della Vecchia Pescheria protagonisti nell’ultimo fine settimana di risse ed episodi di violenza.

Subito dopo gli eventi che hanno coinvolto giovani clienti di alcuni pubblici esercizi, le forze dell’ordine sono state impegnate in presidi che hanno coinvolto ovviamente vari spazi del centro storico: dalle piazze principali fino al Corso d’Augusto.

L’obiettivo è quello di prevenire e tenere sotto controllo anche il rispetto delle procedure sanitarie introdotte per contenere la pandemia.

Ieri mattina in Prefettura si è riunito il Comitato ordine pubblico e sicurezza dedicato alla situazione del centro storico in seguito agli episodi dell’ultimo weekend.

È stato affrontato anche il tema dei gruppi di giovanissimi che nelle ultime settimane si sono resi protagonisti di diversi episodi violenti: episodi che nascondono un fenomeno sociale delicato e di complessa gestione.

In ogni caso è stata ribadita la linea già anticipata dal questore e dal prefetto nei giorni scorsi, cioè la necessità di proseguire con i controlli da parte delle forze dell’ordine in maniera integrata e coordinata e di potenziare ulteriormente il presidio del territorio, con particolare attenzione ai luoghi più sensibili del centro storico caratterizzati da una elevatissima frequentazione di persone.

Per limitare l’assembramento un paio di settimane fa è stato autorizzato l’utilizzo dei banchi di marmo della Vecchia Pescheria da parte dei pubblici esercizi. Mettendo i clienti a sedere, è stato detto, è più facile evitare la consumazione in piedi e quindi più efficace il controllo e il rispetto delle regole.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui