Rimini, una decina di cantieri nelle scuole per 500mila euro

Con l’arrivo delle vacanze, a Rimini il Comune fa partire cantieri estivi per mezzo milione di euro nelle scuole. Si metterà mano a giardini, servizi, outdoor education, scuola sostenibile, passando per lo sviluppo di centri aggregativi aperti ai quartieri all’efficientamento energetico, fino ai gazebo. Nella decina di cantieri al via c’è per esempio il rifacimento o l’ampliamento degli spazi esterni e del prato nella scuola materna Isola blu, a Viserbella, e alla scuola primaria Madre Teresa di Calcutta, a San Giuliano. A Viserba, alla scuola di infanzia Acquamarina e al nido Bruco verde La qualificazione con nuovi manti esterni, gazebi, arredamenti e strumenti per lo sviluppo della outdoor education. l’intervento che permetterà di trasformare l’ex casa del custode della scuola primaria Rodari in un centro di socializzazione aperto anche al quartiere e in un nuovo polo per “Rimini scuola sostenibile”.

Alla scuola media Bertola verranno completamente rinnovati i servizi igienici, con particolare attenzione a quelli con disabilità, grazie a particolari soluzioni di accessibilità. Si tratta, spiega il Comune, di “un intervento ancora più importante in prospettiva, se si pensa all’aumento di questa tipologia di studenti”. E ancora alle elementari di San Salvatore, sarà effettuata tutta una serie di interventi e migliorie concordate con direzione didattica e famiglie. Altri interventi, soprattutto di efficientamento energetico, saranno avviati alle scuole Lambruschini, Fermi, Lucciola. “I cantieri di edilizia scolastica- spiega Mattia Morolli, assessore ai servizi educativi del Comune- non vanno in vacanza. I lavori si aggiungono a quelli già in essere, come quello per la realizzazione della nuova scuola primaria Ferrari”. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui