Rimini. Un centinaio di persone al presidio antifascista

RIMINI. Un centinaio di persone al presidio antifascista davanti alla Tana marina di Viserbella dove un cameriere è stato denunciato da clienti senegalesi per essersi rivolto a un’immagine di Mussolini dopo averle servite. “Scusa Benito” avrebbe detto il cameriere secondo la denuncia: “Era chiara l’allusione al fatto di avere servito dei neri” ha raccontato la donna che ha denunciato l’episodio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui