RIMINI. Un centinaio di persone al presidio antifascista davanti alla Tana marina di Viserbella dove un cameriere è stato denunciato da clienti senegalesi per essersi rivolto a un’immagine di Mussolini dopo averle servite. “Scusa Benito” avrebbe detto il cameriere secondo la denuncia: “Era chiara l’allusione al fatto di avere servito dei neri” ha raccontato la donna che ha denunciato l’episodio.

Argomenti:

antifascista

la tana marina

PRESIDIO

viserbella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *