Rimini, “tuo figlio ti ammazzerà mentre dormi”: l’incubo di una donna è finito

Minacciata per anni dal marito e anche dal figlio maggiore. E’ il tunnel di una donna straniera di 40 anni, vessata dal marito violento, un 48enne siciliano condannato a 8 anni di reclusione e una multa di 9mila euro oltre alle pene accessorie e il risarcimento in sede civile dai giudici del Collegio del Tribunale di Rimini con il pubblico ministero Davide Ercolani che aveva chiesto una condanna a 10 anni. La coppia si era sposata nel 2004 ma, secondo quanto emerso, fin da subito il comportamento violento del marito aveva costretto la donna a una vita d’inferno anche a causa di una serie di arresti che lo avevano visto finire dietro le sbarre per reati legati alla droga e rapine.

Pistola al petto e minacce anche dal figlio 12enne

In un’occasione il marito non aveva esitato a trascinarla sul terrazzo di casa per poi puntarle una pistola contro al petto pretendendo da lei del denaro. A questo si sommavano continui insulti e vessazioni che avvenivano anche davanti ai bambini. A causa della difficile situazione famigliare, il più grande ad appena 12 anni aveva iniziato ad assumere marijuana e sobillato dal padre anche lui aveva iniziato ad avere comportamenti ostili nei confronti della mamma.

L’uomo aveva poi minacciato la donna dicendole che “puoi anche chiamare i carabinieri che mi porteranno dentro ma tuo figlio ti ammazzerà mentre dormi”. Solo nel 2021, in seguito a un ennesimo episodio di violenza, la donna aveva trovato il coraggio di denunciare la situazione anche perchè anche il figlio oramai era fuori controllo col ragazzino che la minacciava dicendole: “Sono peggio di papà, prima o poi dovrai chiudere gli occhi e io ti ammazzerò”

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui