Rimini, trova la ex col nuovo fidanzato e li colpisce a bottigliate

Quando ha visto la sua ex passeggiare al parco Marecchia assieme al nuovo fidanzato, ha perso il lume della ragione. Ha impugnato una bottiglia ed ha iniziato a colpirli con violenza. Poi, prima di fuggire, ha strappato loro i telefoni con il chiaro intento di impedire a entrambi di chiedere aiuto. È il flashback dell’ennesimo caso di stalking che ha portato i carabinieri di Destra del porto ad arrestare con le accuse di rapina, lesioni personali e atti persecutori un 25enne arrivato a Rimini dove risulta essere residente in via Marecchiese, dal Gambia.
L’aggressione di martedì pomeriggio, ha raccontato ai militari la sua ex, un’operaia italiana di 49 anni, sarebbe l’atto conclusivo di una lunga serie di azioni minacciose intraprese nei suoi confronti, iniziate nel momento in cui lei ha interrotto la loro relazione.
L’aggressione martedì scorso, alle 14, al parco Marecchia. La bottiglia che ha brandito per punire l’ex e l’amico del tradimento patito, ad entrambi ha provocato lesioni che hanno costretto i medici del pronto soccorso dell’Infermi a ricoverarli, in via precauzionale, in Osservazione. Dieci, invece, i giorni di prognosi refertati dall’ospedale Ceccarini dove il 25enne è stato medicato prima di essere rinchiuso ai Casetti. Carcere che stamani, assistito dall’avvocato Carmine Di Berardino, lascerà per presenziare all’udienza di convalida in tribunale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui