immagine di repertorio

RIMINI. Parte da Rimini in treno per andare a spacciare a Pesaro. Con i parchi riminesi ripuliti dall’ultima inchiesta della polizia un giovane migrante africano domiciliato in città ha pensato di fare il pendolare con la vicina città marchigiana. Gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara, attualmente aggregato a Pesaro, durante un controllo nella zona della stazione ferroviaria e del parco Miralfiore hanno notato il ragazzo mentre cercava di nascondersi alla vista degli agenti. Il giovane, risultato un richiedente asilo, ha cominciato a correre all’impazzata nel traffico rischiando di essere travolto dalle auto in transito.
Alla fine è stato intercettato, grazie anche all’aiuto di una Volante.. Una volta bloccato, nel tentativo disperato di svincolarsi ha colpito con calci e pugni gli uomini in divisa.

Una volta bloccato è stato perquisito. Nascosti negli abiti e negli slip aveva con sé dosi preconfezionate di un vero e proprio campionario di stupefacenti, in piccole dosi, ma capaci di soddisfare tutte le richieste di una variegata clientela. La droga recuperata e i soldi che aveva in tasca sono stati sequestrati. Il giovane è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale, in attesa delle determinazioni della magistratura per la convalida di oggi.

Argomenti:

droga

pesaro

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *