Rimini: tre minori tentano di introdursi nel Ceis di notte, uno denunciato

Prosegue l’attività quotidiana di presidio e controllo del territorio da parte della Polizia Locale di Rimini. La squadra di polizia giudiziaria è intervenuta ieri mattina nei pressi di uno stabilimento balneare di Rimini sud, a seguito di alcune segnalazioni circa la presenza di soggetti dediti allo spaccio di droga. I controlli hanno portato al fermo di un cittadino straniero, classe 1986, colto mentre vendeva ad un altro cittadino straniero due dosi di cocaina, per un totale di circa un grammo. A seguito della perquisizione, gli agenti hanno trovato addosso al 35enne un ovetto di plastica contenente altri 2,5 grammi di cocaina suddivisi in quattro dosi. L’uomo, risultato presente irregolarmente sul territorio italiano, è stato denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato condotto all’ufficio immigrazione per espletare le procedure di allontanamento dal territorio italiano. L’acquirente della dose è stato invece segnalato alla Prefettura.  

Durante il servizio notturno (1-7) di presidio del territorio gli agenti della polizia giudiziaria e della polizia amministrativa sono intervenuti al Ceis, dove sono stati sorpresi alcuni giovanissimi che cercavano di introdursi nella struttura forzando una finestra. I tre ragazzi si sono dati alla fuga, ma uno di questi è stato fermato dagli agenti ed è stato accompagnato al comando di Polizia Locale. Il 15enne è stato deferito in stato di libertà e sono in corso le verifiche per accertare l’identità degli altri ragazzi e le ragioni della tentata intrusione. Minorenni anche i due ragazzi in vacanza a Rimini fermati sul lungomare Murri mentre stavano confezionando due spinelli, segnalati poi alla Prefettura, mentre sono in corso le indagini a seguito del ritrovamento – effettuato con l’apporto dell’unità cinofila – di circa 11 grammi di hashish, nascosti in un’aiuola di via Beccadelli, a Marina Centro. Lo stupefacente, già suddiviso in dosi di varia pesatura, è stato sequestrato e sono in atto accertamenti. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui