Rimini, torna Cartoon Club alla 38ma edizione

Titoli cubitali sui giornali: “KRiminiville, Diabolik torna a colpire”. Se Rimini fosse Clerville ci sarebbe da avere paura del re del terrore che torna dopo qualche anno in città.

In realtà il famoso ladro e assassino creato dalle sorelle Giussani è solo il testimonial della nuova edizione di “Cartoon Club”, il festival del cinema di animazione, fumetto e games che vanta ben 38 estati sulle spalle con questa del 2022. Dall’11 al 17 luglio gli eventi non si contano grazie alla storica direttrice artistica Sabrina Zanetti, Paolo Guiducci direttore organizzativo e Alberto Brambilla coordinatore di RiminiComix.

Dopo due edizioni sostanzialmente online (il Covid è un “personaggio” cattivo…), la rassegna torna in grande stile con 287 cortometraggi, 10 concerti, 7 mostre e 7 lungometraggi. Per non parlare di RiminiComix (25ª edizione per la mostra-mercato) con 100 standisti su un’area di 3100 metri quadri e per la prima volta la Self Area dove alcuni neofiti del fumetto potranno presentare le loro creazioni autoprodotte.

Quest’anno la grande novità è data dalla collaborazione con il Fandango Club Creators e la Ieg di Rimini che lanciano “Joy Rimini”, prima edizione di un evento nell’evento dedicato ai giochi e alla cultura pop.

Il tutto in piazzale Fellini la cui rotonda ospiterà il grande palco dedicato ai Cosplayers per gli attesi contest della Cosplay Convention e del mondo K-pop, ospiti, influencer e concerti.

Arriveranno in centinaia, forse migliaia da tutta Italia e anche dall’estero.

Il premio alla carriera quest’anno sarà conferito a Michel Ocelot, regista e animatore francese, autore fra l’altro di “Kirikù”. E per tornare a Diabolik, oltre a manifesto e mostra con alcune tavole originali, il bandito n.1 del fumetto sarà anche protagonista di un concerto… diaboliko alla Corte degli Agostiani su brani delle sue colonne sonore mentre i disegnatori si esibiranno live su maxischermo.

Ma il vero cuore della manifestazione 2022 è il progetto dedicato alla pace: “Nagasaki beyond. Mix for peace” nato grazie alle relazioni tra San Marino e il Giappone sul mondo Anime e Manga.

Per quanto riguarda le mostre, le più interessanti riguardano “Pippo”, l’amico di Topolino, che quest’anno compie 90 anni, curata da Federico Fiacconi e Alberto Brambilla al Museo Tonini; quella dedicata a Franco Matticchio, stimatissimo illustratore e pittore, le cui opere saranno esposte all’Avgeo Art Gallery di corso d’Augusto; “Diabolik/a” al Museo per i 60 anni del personaggio visto e disegnato dalle donne.

Nella Piazza sull’acqua al ponte di Tiberio sarà posizionata un’altra novità 2022, il “Villaggio Cartoon Kids”, area dedicata ai bambini e le loro famiglie. Mentre nell’anfiteatro Francesca da Rimini appoggiato al Castello Malatestiano, si terrà “Allegro ma non troppo” con Rocco Tanica (11 luglio); “BasitoFest” il 13 luglio; la serata “Aperiton” con Michel Ocelot (17 luglio). In piazza Malatesta anche una video installazione su Castel Sismondo. La musica protagonista pure in piazzale Fellini con Andrea Agresti delle Iene e Giorgio Vanni, il re delle sigle dei cartoni animati, il 16 luglio in “La Iena e il Drago”.

Infine la manifestazione rinnova il suo impegno in favore della disabilità con “Super@bility” progetto che porta avanti dal 2018 per far esprimere al meglio nel settore l,e persone con disabilità. Protagonista di quest’anno è Filippo Zoi, giovane toscano autistico di 23 anni che ha già pubblicato due libri con le sue opere.

Ma questo è solo uno sguardop d’insieme a “Cartoon Club”: gli eventi interessanti sono tantissimi e coloreranno come sempre Rimini rendendola capitale estiva del fumetto, confermandosi come la più importante manifestazione stagionale del settore a livello nazionale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui