RIMINI. «Madre terra ci ha giocato un brutto scherzo». Così scrivono sulla loro pagina Facebook i ragazzi di Asd Rimini 86 baseball club. La tempesta dello scorso venerdì, che a causa delle fortissime raffiche di vento ha provocato danni in tutta la provincia, ha infatti devastato le loro attrezzature sportive. Il campo da baseball Nicola e Matteo Michelucci di Spadarolo è uscito davvero danneggiato: parte delle reti perimetrali presenta ora degli enormi fori, diversi arredi sono stati rovesciati dalle raffiche e persino l’insegna che si trova all’ingresso è stata seriamente danneggiata. La ferita è ancora fresca e «ora c’è bisogno di raccogliere le idee», scrivono dal club. Tuttavia è già chiaro l’intento di rimboccarsi le maniche per ritornare ad essere al cento per cento operativi nel più breve lasso di tempo possibile. Un preventivo che metta in conto con precisione le spese che serviranno per sistemare tutte le attrezzature ancora manca, quindi per il momento non si sta organizzando nulla con sicurezza; le idee per rimettersi in sesto, però, non mancano: dai classici aperitivi o cene di finanziamento all’attualissimo crowfunding lanciato sui social network.
Nel frattempo proprio su Facebook, il social più utilizzato dal club di baseball, sono arrivati i primi segni di solidarietà e affetto: diversi utenti hanno infatti commentato le foto dei danni causati dal maltempo con parole di dispiacere o hanno voluto esprimere il loro sostegno.
«Sarà dura, ma ci rialzeremo» è la promessa che fanno, sempre su Facebook, i ragazzi del baseball club 86 di Rimini.

Argomenti:

baseball

campo

danni

tempesta

vento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *