Rimini. Spycam, l’esperto rivela: “Lacune nei sistemi di sicurezza”

Non ha fatto nulla di eclatante il 17enne riminese denunciato perché componente di una banda di hacker in grado di infiltrarsi attraverso il Wi fi nelle telecamere di sicurezza di abitazioni private, studi medici, palestre. «Di sicuro ha buone conoscenze informatiche ma soprattutto ha sfruttato le gravi lacune dei nostri sistemi di sicurezza per accedere alla Rete».

È una sentenza tranchant quella di Alessandro Vannini «hacker etico da 28 anni» titolare di una società di cyber security a capo anche della più grande comunità Facebook “Ethical Hacking” che conta oltre 11mila membri. Specializzato «nel difendere tutti i giorni aziende dai furti di dati per cui poi viene chiesto un riscatto per la loro restituzione» formatosi alla palestra della catena Computer discount, poi precisa: «Non dico sia una banalità quello che ha fatto» ma questi ragazzi cresciuti a pane e PlayStation «trovato un tutorial su Internet provano e riprovano fino a quando nella moltitudine di accessi ora esistenti nella Rete trovano una falla e ci si insinuano». Non c’è un modo per capire se si tratta di un ragazzino come in questo caso «si può capire se abbiamo a che fare con professionista o meno a seconda dei tentativi fatti per violare il sistema. L’hacker sgamato fa tutto in maniera silente e difficilmente viene scoperto».

Difendere la nostra privacy

Per elevare la soglia di sicurezza bastano piccoli accorgimenti. «Il Wi fi di casa – spiega Vannini – non ha una impostazione di protezione. O meglio esiste ma non lo inserisce il gestore, deve essere tu ad attivarlo. Questo vuol dire che tutti wi fi delle case non sono protetti da attacchi esterni che diventano ancora più facili se alla Rete casalinga magari acquisti a basso prezzo un estender per potenziare il segnale in debole in alcuni punti. Sicuramente se è un prodotto di bassa qualità perché quello ad alta si paga non è protetto. Per cui se uno lo attiva in una zona di grande densità come può essere un condominio diventa un parco giochi fantastico per l’hacker dove provare e riprovare fino a quando non trova il sistema violabile».

Semplice la ricetta per alzare il livello di protezione. «Bisogna che quando si parla di connettività, di sicurezza, l’installazione del sistema venga eseguita da un professionista che può fornirti anche informazioni importanti su come mantenere sempre alto il livello di sicurezza».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui