Rimini, spedizione punitiva in un bar. Cliente pestato, 5 denunciati

Rimini, spedizione punitiva in un bar. Cliente pestato, 5 denunciati

RIMINI. Sono stati denunciati a piede libero gli autori di una spedizione punitiva ai danni di un avventore di un bar di San Vito. Si tratta di cinque cittadini albanesi, regolarmente in Italia, che sotto gli occhi dei clienti hanno minacciato e pestato l’uomo, un sessantenne italiano commerciante di ortofrutta, apparentemente senza ragione. L’episodio è accaduto sabato pomeriggio poco prima delle 15 e sugli aspetti ancora avvolti nel mistero stanno indagando i carabinieri. L’uomo preso di mira, che risiede nella zona con la famiglia, è entrato di corsa nel locale pubblico come per trovarvi rifugio. Era inseguito dagli albanesi che non si sarebbero fatti scrupoli di fare irruzione a loro volta e picchiarlo sotto gli occhi dei presenti (lui ha rifiutato l’intervento dei sanitari e ha detto di non conoscere gli stranieri).

I testimoni che hanno dato l’allarme hanno raccontato che gli aggressori erano armati: uno avrebbe impugnato una semiautomatica. La segnalazione alle pattuglie è stata drammatica: sulle tracce dei picchiatori si sono lanciati carabinieri, poliziotti e agenti della municipale di Santarcangelo. Sono stati intercettati a Santa Giustina. Al momento del controllo, però, nessuno dei cinque soggetti, fermati a bordo di due diverse autovetture – con tutte le cautele di un intervento potenzialmente “a rischio” – è stato trovato in possesso di pistole. Una circostanza che ha spinto gli investigatori a prendere con cautela le impressioni raccolte a caldo al bar, ma anche ad approfondire le ragioni dello screzio e l’ambiente in cui è maturata l’aggressione. Per adesso i cinque albanesi sono accusati “soltanto” di minacce gravi.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *