Rimini, sopreso a spacciare a Miramare: scatta l’arresto

Ieri sera una volante della Polizia durante un servizio di vigilanza e controllo del territorio effettuato a Miramare, mentre transitava su viale Regina Margherita ha notato all’altezza di viale Faenza, tre persone intente a confabulare tra loro. La situazione insospettiva i poliziotti, in quanto la zona è stata più volte segnalata dai residenti come zona di spaccio. Non appena la volante si è accostata per sottoporli a controllo, uno dei tre soggetti ha tentato di allontanarsi dagli altri, gettando sotto una autovettura parcheggiata lungo la via, un involucro.

Il tentativo di disfarsi di qualcosa veniva notato dagli operatori che prontamente recuperavano l’involucro che conteneva nove dosi di hashish, già confezionate e pronte alla vendita. Da una successiva perquisizione, lo stesso soggetto è stato trovato in possesso di numerose banconote di piccolo taglio, occultate all’interno del giubbotto, provento dell’attività di spaccio.

La droga e i soldi sono stati sequestrati. Il ragazzo, un tunisino di 30 anni disoccupato, regolare sul territorio nazionale, è stato arrestato con l’accusa di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui