Rimini, sold out al Galli per Alice che canta Battiato

Sold out. Tutti venduti i biglietti per il concerto “Alice canta Battiato” in programma questa sera al teatro Galli. La cantautrice di origini forlivesi si troverà di fronte all’ennesima platea da tutto esaurito per un tour che continua a emozionare il pubblico di tutta Italia.

L’Eurofestival con lui

Nei giorni dell’Eurovision song contest come non ricordare la partecipazione di Alice e Battiato, insieme sul palco, all’allora Eurofestival di Stoccolma nel 1984. “I treni di Tozeur” il brano che cantarono. Un successo indimenticabile e il consolidamento di una collaborazione, che si confermò sodalizio artistico e amicizia. Sodalizio iniziato fin dal 1980 quando i due artisti e il violinista Giusto Pio scrissero “Il vento caldo dell’estate” e successivamente “Per Elisa”, con il quale Alice vinse il Festival di Sanremo. Un trionfo. La carriera di Alice spiccò il volo.

Molte altre le occasioni di collaborazioni e altri i brani creati dall’unione di queste due personalità in sintonia musicalmente e spiritualmente. Terra e cielo. Due sperimentatori, eclettici. Profondità e ricerca sonora.

Il programma della serata

A pochi giorni dall’anniversario della scomparsa di Battiato (il 18 maggio 2021) le canzoni più celebri del cantautore siciliano, interpretate dalla voce dolce e graffiante di Alice, sono pronte a commuovere i numerosissimi fans. A “Luna indiana”, “È stato molto bello”, “Eri con me” è affidata l’apertura del concerto che è un vero e proprio viaggio musicale per ripercorrere, anche grazie agli arrangiamenti e alle rielaborazioni per pianoforte di Carlo Guaitoli, le tappe più significative dell’universo Battiato. La sensibilità, l’immaginazione e l’ironia. Le sue visioni. Dalla gioventù più ribelle e rivoluzionaria, alla maturità più intimista, passando per rivisitazioni rock e avanguardie.

In scaletta anche brani mai cantati prima da Alice (che già nel 1985 con l’album “Gioielli rubati” gli rese omaggio) e brani portati sul palco durante il loro tour del 2016. L’ultimo insieme. Pochi mesi dopo, a settembre del 2017, dopo il suo concerto al teatro romano di Catania, Battiato si ritira dalle scene per motivi di salute.

Un pianoforte e uno sgabello

Nel concerto di stasera non mancheranno le canzoni mistiche e quelle scritte appositamente da Battiato per la cantautrice, come “Eri con me” e “Veleni”, inclusi negli ultimi album “Samsara” e “Weekend”.

Una scena spoglia. Uno sgabello. Un pianoforte. Basta la presenza di Alice per rievocare e omaggiare un innovatore che ha rivoluzionato la canzone italiana. L’incontro tra culture, tra suggestioni provenienti da lontano la sua strada maestra, il suo percorso di indagine anche interiore, in cui melodie di stampo classico si accompagnano a suoni computerizzati e a influenze orientali.

A emozionare e a rievocare ricordi ci saranno gli intramontabili “La cura”, “La stagione dell’amore”, “Messaggio” e naturalmente “Per Elisa”.

L’evento è a cura di Pulp Concerti. Inizio alle ore 21.

Info: serviziopulpeventi@libero.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui