RIMINI. Vietati gli smartphone nel reparto di terapia intensiva neonatale dell’Infermi di Rimini. Il perché lo spiega la dottoressa Ancora, direttrice del reparto: «Perché può essere veicolo di infezioni e fonte di distrazione sia per il personale che per le famiglie. È stato ampiamente dimostrato che su uno smartphone ci possono essere più germi che sulla tavoletta di un water».

L’intervista in edicola sul Corriere Romagna.

Argomenti:

divieto

ospedale

rimini

smartphone

terapia intensiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *