Rimini, sicurezza Parco Pertini: approvato l’accordo tra Comune e Regione

Il Parco Sandro Pertini di Marebello al centro di una intervento di riqualificazione grazie alla recente approvazione dell’accordo di programma stipulato tra il Comune di Rimini e la Regione Emilia-Romagna per l’attuazione del progetto “Viv’il Parco”, un’operazione che ha lo scopo di riqualificare e potenziare la sicurezza urbana di questo spazio verde riminese attraverso un cofinanziamento regionale di 140 mila euro, per un costo complessivo pari a 175 mila euro (l’investimento dell’ente comunale è di 35 mila euro).  

L’assegnazione delle risorse da parte di viale Aldo Moro è stata confermata con una recente delibera della Giunta regionale secondo i criteri generali previsti dalla legge regionale 24/2003 ‘Disciplina della Polizia amministrativa locale e promozione di un sistema integrato di sicurezza.  

In particolare, si prevede la riqualificazione e valorizzazione degli spazi e il ripristino degli elementi di arredo, combinati con il potenziamento del locale sistema di videosorveglianza – le cui telecamere saranno posizionate in base alle indicazioni della Polizia Locale – e dell’illuminazione pubblica, al fine di aumentare la visibilità dell’intera zona e il livello di sicurezza.  

Il progetto “Viv’il Parco”, lo ricordiamo, è il frutto di un lavoro di squadra tra diversi settori dell’Amministrazione Comunale – lavori pubblici, Polizia Locale, ambiente, settore informativo – e prevede una serie di azioni integrate che hanno come primo obiettivo quello di aumentare la fruibilità di questo polmone verde da parte dei cittadini e dei turisti.  

Il programma di interventi comprende anche la connessione delle piste ciclabili che attraversano il parco alla rete cittadina di mobilità dolce e la creazione di spazi per le attività ricreative e sportive, a partire dalla realizzazione di due campi da padel, da aggiungersi alla definizione di un nuovo disegno generale delle essenze arboree.  

Oltre agli interventi strutturali, il progetto si pone anche come obiettivo quello di stimolare attività e iniziative nel Parco, in modo che diventi un luogo di aggregazione e un punto di riferimento per la comunità e per il quartiere, prevedendo situazioni di disagio e di degrado. Per questo, completate le opere di riqualificazione, si cercherà il coinvolgimento delle associazioni sportive e culturali, dei comitati della zona, delle famiglie, che potranno diventare protagonisti della rinascita della zona attraverso la gestione e realizzazione di attività ludiche, di animazione, di eventi.  

In accordo con la Prefettura di Rimini, il Parco sarà presidiato dalle figure degli “Street Tutor” in un’azione di mediazione sociale e prevenzione dei rischi nelle aree e negli spazi pubblici adiacenti ai pubblici esercizi individuati dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica e in luoghi nei quali si svolgono eventi pubblici.  

Una serie di interventi che daranno una nuova veste al Parco Pertini, al fine di renderlo più bello, sicuro e ricco di servizi. Una trasformazione volta a liberare il potenziale di questo spazio, affinché torni a essere vissuto e apprezzato dai residenti, dalle famiglie, dai bambini e dai turisti – commenta l’Assessore ai Lavori pubblici del Comune di Rimini, Mattia Morolli -. Un progetto importante, al centro di un lavoro sinergico tra il Comune di Rimini e la Regione, che avrà una ricaduta non soltanto all’interno di un perimentro circoscritto, ma sulla vita dell’intero quartiere, che potrà contare su un nuovo polmone verde dove socializzare e fare le più svariate attività. Viv’il Parco, di fatto, è un’ulteriore dimostrazione della nostra volontà di garantire un adeguato protagonismo a tutte le aree della città, a partire da quelle più decentrate”.  

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui