RIMINI. Più fondi per le Borse di sport a sostegno di famiglie e società sportive, l’impegno a continuare ad investire sui progetti avviati per il potenziamento dell’impiantistica comunale e soprattutto la volontà di usare in maniera innovativa gli spazi outdoor della città per continuare a fare sport e attività fisica nel pieno rispetto delle misure di prevenzione e con l’apporto delle tante competenze in materia di salute e wellness che il territorio vanta. Sono questi alcuni dei principali argomenti toccati nell’ambito della Consulta dello sport convocata ieri pomeriggio e alla quale hanno partecipato oltre una trentina di rappresentanti delle federazioni sportive della città. Un’occasione di confronto, durata oltre tre ore, necessaria per fare il punto dello stato di fatto e delle iniziative di intraprendere alla luce dell’emergenza sanitaria che rischia di compromettere molte società con ricadute anche sull’intero movimento sportivo, professionistico e non.

“Dobbiamo iniziare – afferma l’assessore allo Sport Gian Luca Brasini – a progettare nuove modalità di praticare sport, attraverso una nuova fruizione degli spazi outdoor, che si tratti degli impianti veri e proprio, ma soprattutto andando a utilizzare aree esterne di pertinenza delle palestre, i parchi, i playground e la spiaggia. Abbiamo la fortuna di avere questo grande polmone rappresentato dai 16 km di arenile che ci offre un’ulteriore opportunità per ripensare lo sport all’aria aperta, anche magari attraverso progetti di rete. Non si tratta di fari voli pindarici, ma di far fronte a questa situazione di crisi mettendo in campo le nostre risorse, sia naturali sia di competenze: penso all’apporto che potrebbe arrivare dall’Università e dal Dipartimento di Studi per la qualità della vita e dalla Wellness Foundation, con i quali si possono mettere in campo progetti importanti e non solo di breve termine. Creiamo un nuovo modello per fare sport”. 

Argomenti:

parchi

rimini

sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *