Rimini, si rifiuta di lasciare l’albergo a 4 stelle e abbatte l’albero di Natale: 10mila euro di danni

Momenti di follia in un hotel 4 stelle di Rimini. Ieri mattina, un uomo bosniaco di una quarantina di anni, nonostante si reggesse in piedi solamente su una gamba a seguito dell’amputazione di un arto, con la forza bruta di calci e pugni ha devastato la hall e il bar dell’albergo, causando circa 10mila euro di danni. A innescare la sua rabbia irrefrenabile, il sollecito degli albergatori a liberare la camera che doveva essere occupata da altri ospiti. Per ragioni che nei minuti di follia non sono mai emerse, l’uomo si è prima rifiutato in maniera ferma ma gentile, per poi scendere al piano di sotto e spaccare le lampade, mandare in frantumi l’albero di Natale, distruggere i calici di cristallo del bar e tutte le bottiglie. Non solo: ha anche aggredito fisicamente tre donne, tra cui una ragazza impegnata nel piano antincendio, a cui ha stretto le mani intorno al collo. La furia si è placata solo all’arrivo di sette poliziotti, che l’hanno steso a terra, ammanettato e portato in questura. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui