Rimini, si balla senza mascherina: chiuso per 5 giorni un locale della vecchia pescheria

Doveva essere la serata dell’inaugurazione per l’Alibi, ultimo locale nato nel quadrilatero delle Cantinette. Inaugurazione che al tempo del Covid forzatamente non può essere ancora uguale agli anni pre pandemia. Un dettaglio decisamente trascurato dai suoi proprietari. Quando gli agenti della Polizia locale impegnati in diversi controlli in vari locali della città, hanno varcato la porta d’ingresso, infatti, hanno trovato una vera e propria festa danzante. Le divise di Palazzo Garampi hanno accertato che all’interno c’era un assembramento di persone che, incuranti dei regolamento, erano accalcate davanti al bancone del bar in attesa di essere servite: nessuna di loro indossava la mascherina. Tanto per non farsi mancare nulla, gli organizzatori della serata evento, avevano posizionato una consolle con dj che sparava musica molto alta “invitando” così i clienti, nell’attesa dei loro drink, a ballare.
Dopo aver effettuato le verifiche di competenza ed aver sanzionato la società che gestisce il pubblico esercizio nella figura del suo legale rappresentante, è stata disposta la chiusura dell’Alibi per cinque giorni.
L’attività poi è proseguita nella zona sud della città. Qui gli agenti della Polizia locale si sono spostati a seguito di alcuni esposti che denunciavano il mancato rispetto da parte di alcuni ristoratori dell’obbligo di controllare la certificazione verde per chi consuma all’interno dei locali. Ed in effetti, in uno di quelli segnalati, è stato trovato un avventore risultato sprovvisto del green pass, attestazione necessaria – lo ricordiamo – per poter consumare al chiuso. Gli agenti hanno così contestato la sanzione che come previsto dal decreto legge in vigore va da un minimo di 400 a un massimo di 1.000 euro al cliente e alla proprietà del locale. I controlli all’interno dei locali, con l’arrivo della stagione invernale, sono destinati ad essere intensificati, soprattutto nelle sere “storiche” della movida, come il mercoledì, il venerdì e il sabato sera.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui