Rimini, sgominata la banda dei ladri delle moto Ducati

Rimini, sgominata la banda dei ladri delle moto Ducati

Associazione per delinquere finalizzata al furto e alla rivendita di moto di grossa cilindrata. È l’accusa contestata ai principali indagati di un’inchiesta dei carabinieri della Compagnia di Riccione. Nei giorni scorsi i militari hanno notificato agli interessati l’ordinanza di custodia cautelare. In carcere è finito quello che per gli investigatori è considerato il capo, promotore e organizzatore del sodalizio: 32 anni di nazionalità italiana. L’inchiesta che ha avuto un prologo nell’estate del 2018 (con i primi arresti e sequestri) vede complessivamente indagate, a vario titolo, diciannove persone. Imprecisato il numero dei furti effettivamente commessi, ma gli episodi ricostruiti nel dettaglio sono più di una ventina.
Sono stati disposti gli arresti domiciliari per sei dei coinvolti, tre dei quali riminesi.
L’inchiesta, denominata “Centauro”, ha avuto il “cuore” nel corso dell’estate 2018. La banda entrava in azione durante il World Ducati week e durante le gare di Superbike.

I particolari sul Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *