Rimini. Scuola Ferrari quasi pronta, trasferimento a gennaio

Scuola materna e primaria, palestra e “civic center”: da gennaio le nuove scuole “Ferrari” saranno pronte ad accogliere non solo gli alunni, ma anche i cittadini.

La nuova struttura scolastica si configura infatti come uno “spazio di quartiere” a disposizione per la comunità tutto il giorno.

A partire da dicembre inizieranno i traslochi, mentre gran parte degli arredi è stata già acquistata. In dettaglio, oltre gli spazi didattici per la scuola materna e primaria, sono previsti ambienti per attività extrascolastiche: l’edificio rappresenta infatti uno «spazio flessibile e modulabile per assecondare l’uso diversificato dei luoghi della scuola, in grado di adeguarsi anche a diverse tipologia di utenza».

Le prime ad essere pronte saranno proprio le aule delle scuole materne, delle primarie e la palestra, a cui seguirà il civic center. Per ultimi saranno allestiti i giardini.

«Quello delle nuove scuole Ferrari – spiega Chiara Bellini, vice sindaca con delega alle Politiche per l’educazione e la partecipazione – è un modello di scuola che vorremmo esportare in tutte le zone della città».

Ovvero. «Si tratta di spazi aperti alla comunità locale che ribaltano l’immagine classica di scuola come ambiente chiuso e dedicato alla formazione mattutina degli studenti – chiarisce – trasformandola in un centro di quartiere aperto, propulsore di socialità, cultura e sport a tutte le ore del giorno. Un approccio che segue quello già sperimentato al Villaggio Primo Maggio, alla Gaiofana o con le nuove scuole Montessori di via Cuneo».

Non solo. «Questo intervento – chiosa – assume particolare rilevanza, anche simbolica, in un contesto sociale come quello di borgo marina».

Infatti. «Dare linfa vitale al dinamismo culturale del quartiere – conclude – significa anche favorire la sicurezza e il decoro urbano».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui