Rimini. Scatole da caramelle piene di cocaina, la Polizia arresta pusher macedone

Scatole di caramelle usate per custodire la cocaina. E’ lo stratagemma, risultato vano, adottato dallo spacciatore macedone arrestato sabato sera da personale delle Volanti della Questura di Rimini al “Parco Callas”. Erano le 20,40 circa quando gli agenti lo hanno notato aggirarsi con aria sospetta all’interno dell’area verde. Fermato è stato invitato a svuotare le tasche dei pantaloni dove teneva scatole di caramelle piene palline di cellophane termosaldate di cocaina. Un’altra parte l’aveva invece nascosta negli slip. Complessivamente le dosi sequestrate sono state 39 per un totale di 50 grammi di cocaina. La perquisizione è quindi continuata nell’hotel di Marina centro dove alloggiava. In stanza i poliziotti hanno trovati tutto il materiale necessario per il confezionamento delle dosi. Il giovane, accompagnato in Questura, veniva tratto in arresto per detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti e indagato a piede libero perché clandestino in Italia. Domani sarà processato per direttissima.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui