Rimini, scaglia il monopattino addosso ai Carabinieri: arrestato spacciatore di cocaina

Nella serata del 13 agosto i Carabinieri della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e
Radiomobile della Compagnia di Rimini, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, K. K., 20enne albanese, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.
Nello specifico i militari controllavano il giovane a bordo del suo monopattino elettrico, in atteggiamento sospetto, nelle adiacenze della zona di Marina Centro della città malatestiana. Questi, al fine di sottrarsi al controllo ed alle proprie responsabilità, non esitava a scagliare addosso ai Carabinieri il proprio monopattino, uno dei quali riportava lesioni. Lo stesso, nonostante avesse cercato l’immediata fuga, non riusceva a porre in essere il suo tentativo poiché fermato immediatamente dopo. Una volta in sicurezza veniva sottoposto a perquisizione personale a seguito della quale veniva trovato in possesso di 13 dosi di sostanza stupefacente nella fattispecie di cocaina. Lo stupefacente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso. Condotto in caserma, K.K. è stato dichiarato in arresto e, espletate le formalità di rito, è stato condotto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Rimini Principale. A seguito dell’udienza, l’autorità giudiziaria di Rimini ha convalidato l’arresto e l’extraue ha patteggiato anni 1 mesi 2 e giorni 20 di reclusione, con il beneficio della sospensione condizionale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui