Rimini, a San Salvatore una panchina rossa contro la violenza

RIMINI. Una donna uccisa dalla violenza di un uomo lascia un vuoto. Ogni vittima, prima che qualcuno ponesse fine alla sua vita, occupava un posto nella società. E’ questo il senso della panchina rossa divenuta nelle ultime settimana simbolo del percorso di sensibilizzazione verso il femminicidio e contro la violenza sulle donne, posizionate nelle piazza, in un giardino pubblico, davanti ad una scuola, a un museo o nei centri commerciali. Il Civivo di san Salvatore, sempre molto attivo nella scuola e nel territorio, su suggerimento di una volontaria, ha proposto l’installazione di una panchina rossa nella rotonda tra via Casalecchio e via Panzano. Un suggerimento subito raccolto dall’Amministrazione: la panchina è stata posizionata oggi, alla presenza dei volontari di San Salvatore, della vicesindaca Gloria Lisi e della consigliera regionale Nadia Rossi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui