Si butta a terra tra i due cani per salvare il suo “fido” che rischia di essere azzannato da un Lupo cecoslovacco. Grazie all’intervento della sua padrona, Lucky, un Setter meticcio, se l’è cavata solo con un morso sul muso a pochi millimetri dall’occhio. La donna, invece, un avvocato riminese sulla sessantina, in seguito alla caduta ha riportato escoriazioni e contusioni a spalla, braccio e anca sinistri, per i quali il Pronto soccorso le ha indicato sette giorni di prognosi. Il proprietario del cane lupo, invece, dopo aver assistito all’aggressione e alla caduta della donna, si è allontanato sulla sua bicicletta. La donna, preoccupata per le condizioni di salute del cane, lancia quindi un appello al padrone del Lupo cecoslovacco. «Immagino che abbia avuto paura e che d’istinto abbia preso la via della fuga, – dice, in riferimento all’uomo che teneva al guinzaglio il cane di grossa taglia – ma io lo invito a farsi avanti, vorrei solo sapere se il mio Lucky rischia di contrarre qualche malattia o infezione per via del morso».

Il fatto

Quando martedì mattina poco dopo le 9, in via Melozzo da Forlì, il suo Lucky è stato improvvisamente aggredito dal Lupo cecoslovacco, la donna non ci ha pensato un attimo di più. «Mi sono buttata a terra, tra i due cani, per cercare di separarli». «Rischiavo di venire morsicata anche io, perché quel cane non si è mica tanto impaurito, ma a me non interessava: anche se mi fossi rotta un braccio, salvare il mio cane era la cosa giusta da fare». Lucky, infatti, come riferisce l’avvocato, è al suo fianco da 14 anni, «e io gli sono profondamente legata». Dopo l’intervento della donna, per fortuna il cane lupo ha desistito, lasciando la presa dal Setter, che tremante è stato coccolato dai passanti che avevano assistito alla scena, mentre la padrona era ancora a terra. Lupo cecoslovacco e padrone, invece, hanno subito imboccato la via di fuga. «E’ capitato tutto in pochi secondi, e sicuramente l’uomo è stato preso di sprovvista,- racconta l’avvocato – perché io e altre persone eravamo ferme in strada, bloccate dal passaggio di un autoarticolato che faceva manovra, e all’improvviso il cane che teneva al guinzaglio mentre lui era in bici si è divincolato e ha aggredito il mio». Dopo essersi rialzata e aver appurato che le condizioni del cane non erano gravi, l’avvocato si è diretto al Pronto soccorso per farsi medicare.

Argomenti:

cane

ospedale

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *