Rimini, ruba un profumo, poi scappa sul tetto di una sala giochi: arrestato

Nel pomeriggio di sabato, la Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto un uomo di origine albanese, titolare di permesso di soggiorno in corso di rinnovo, resosi responsabile del reato di rapina impropria.

Verso le 16, un equipaggio di volante veniva inviato in un supermercato sito in zona Marina Centro, in quanto era giunta alla locale S.O. la segnalazione di un furto. Sul posto, gli agenti appuravano che poco prima il malvivente, dopo aver asportato un prodotto dal reparto profumeria, si allontanava senza pagarlo facendo scattare il sistema antitaccheggio. L’uomo veniva in un primo momento bloccato dal responsabile del punto vendita ma riusciva a liberarsi dalla sua presa spintonandolo violentemente e facendogli perdere l’equilibrio.

Riuscendo a fuggire in strada il reo saliva sul tetto di una sala giochi e minacciava il suo inseguitore. Quest’ultimo con l’aiuto di un amico che aveva assistito alla dinamica dei fatti, lo aggirava mentre stava entrando nel cortile di un hotel. In quell’istante intervenivano gli agenti, che giunti sul posto, bloccavano prontamente il malvivente e lo accompagnavano in Questura. Il ragazzo, un albanese di 38 anni, con a carico numerosi precedenti di polizia, per i reati di furto, rapina, lesioni personali e minacce a P.U., veniva tratto in arresto e successivamente tradotto presso la locale Casa Circondariale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui