Rimini. Ruba tremila euro dalla cassa: incastrato dalla telecamera

Scopre che nel registratore di cassa del market in cui lavora ci sono un mucchio di soldi e decide di fare il colpo. Viene però tradito dalla telecamera nascosta di cui non sapeva della presenza.

Il colpo perfetto

Nei calcoli del ladro, un 30enne arrivato a Rimini dalla Lombardia, anche la scusa per far perdere le proprie tracce era perfetta. Per guadagnare tempo, infatti, lasciare la città e far ritorno a Rivalta sul Mincio, centro della provincia di Mantova dove ha la residenza, la mattina in cui il suo datore di lavoro ha scoperto di essere stato derubato, gli ha inviato una serie di messaggi per informarlo della sua impossibilità di presentarsi al market.

Durante la notte, scriveva, la “cicatrice”, testimonianza di un recente intervento chirurgico, si era riaperta e lui si trovava in ospedale dove era dovuto correre per rifare la medicazione. Questo gli avrebbe impedito, dopo aver annunciato ripetutamente il rientro in servizio in mattinata, di tornare tra gli scaffali fino al giorno dopo.

Il colpo

Il dipendente infedele, però, come detto, non sapeva della presenza dell’occhio indiscreto che lo ha ripreso mentre metteva le mani su ben 3mila euro in contanti custoditi nel registratore di cassa di un market etnico di viale Regina Elena gestito da un cittadino pakistano, la notte tra il 29 e 30 agosto scorsa. Che qualcosa non tornasse il titolare del market se ne era accorto ancor prima di poter visionare le immagini dell’impianto di videosorveglianza. Non c’erano infatti segni di effrazione né sulla saracinesca, né sulla porta basculante del garage sotterraneo da cui si può accedere al negozio. Da lì poteva essere passato solo qualcuno con le chiavi.

Il giorno dopo il mistero veniva risolto: il commerciante, infatti, decriptato il registrato dal circuito di videosorveglianza, ha riconosciuto, senza ombra di dubbio, il dipendente mentre prendeva il contante e si infilava nella tasca destra dei pantaloni i soldi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui