Rimini, rompe piatti e bicchieri al ristorante e poi manda in frantumi il parabrezza della Volante

Ubriachi dopo la cena, rompono piatti e bicchieri del ristorante e poi aggrediscono i poliziotti. Arrestati due cittadini brasiliani. Il caos messo in scena da un gruppo di giovani non poteva passare inosservato e così in diversi hanno chiamato il 112 per avvisare le forze dell’ordine. In viale Di Vittorio sono stati subito dirottati due equipaggi del Reparto prevenzione crimine di Genova da alcuni giorni di supporto ai colleghi della Questura di Rimini.
Gli agenti hanno bloccato i responsabili, due cittadini brasiliani di 46 e 47 anni in Italia senza regolare permesso di soggiorno. Uno di questi, alla vista della seconda Volante ha dato nuovamente in escandescenza inveendo contro i poliziotti, rifiutandosi di fornire le proprie generalità. Ma non è tutto. In uno scatto d’ira ha sfondato il vetro dell’autovettura di servizio per opporsi all’accompagnamento in Questura. A questo punto gli agenti hanno sfilato le manette dal cinturone e lo hanno arrestato per violenza, resistenza, rifiuto di fornire le proprie generalità, oltraggio a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato in concorso. L’amico è stato denunciato solo per quest’ultimo reato.
Sempre nella notte tra giovedì e venerdì alle 2.50, durante il normale servizio di controllo e pattugliamento del territorio, una Volante della Polizia ha effettuato una serie di controlli in viale Principe Amedeo.
Tra le persone fermate due giovani uomini provenienti dalla Romania rispettivamente di 25 e 33 anni che, effettuati gli accertamenti del caso, sono risultati entrambi erano inseguiti da altrettante ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Tribunale di Terni per un furto aggravato in concorso, commesso lo scorso luglio.
Dopo le formalità di rito in Questura, la coppia è stata rinchiusa ai Casetti, in attesa di nuove disposizioni da parte dell’autorità giudiziaria umbra.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui