Rimini, riparte la campagna abbonamenti del Galli

Il Teatro Galli è tornato a vivere nel pieno delle sue potenzialità ed è ora pronto a ritrovare i suoi spettatori più affezionati. Con il ritorno della capienza degli spazi di spettacolo al 100% decisa dal Governo a inizio di questo mese, il teatro riminese riannoda il filo interrotto bruscamente nel febbraio 2020, con lo scoppio della pandemia, ed è pronto a riprendere la campagna abbonamenti per la seconda parte della Stagione di Prosa, da gennaio a giugno 2022. Grazie ad una corposa programmazione, che prevede un fitto calendario di spettacoli tra prosa classica, contemporanea, danza (oltre una ventina di spettacoli in cartellone), si andrà quindi a riproporre la tradizionale suddivisione sezioni Turni ABC e del Turno D-altri percorsi, offrendo al pubblico diverse formule per scoprire le proposte di questa Stagione di ripartenza.  

Vecchi abbonati  La prima opportunità riguarda gli abbonati dei Turni ABC e D altri percorsi della scorsa stagione, che avranno la possibilità di riconfermare il proprio posto in teatro ed esercitare quindi il diritto di prelazione per turno, fila e posto. Per esercitare il rinnovo saranno riservati nel mese di novembre alcuni giorni al botteghino del Teatro Galli, specificati in una comunicazione dettagliata che in queste ore la Direzione del Teatro sta inviando a tutti gli abbonati.  Nuove formule di abbonamento  Per coloro che non erano abbonati all’ultima stagione di prosa, sarà possibile ritagliarsi un personale percorso teatrale. Dall’11 dicembre sarà infatti messo in vendita solo online un nuovo mini abbonamento, un carnet di quattro biglietti a scelta con posto numerato ma non fisso, che si potrà comporre scegliendo tra tutti gli altri spettacoli in programma al Teatro Galli da gennaio ad aprile 2021 (escluso “Amici fragili” di Federico Buffa, fuori abbonamento). Il costo del carnet sarà di 70 euro per 4 spettacoli. Da martedì 11 gennaio 2022 i carnet saranno acquistabili anche al botteghino.
 

Altra novità di quest’anno riguarda lo speciale abbonamento riservato alla danza, a cui è stato dedicato ampio spazio in questa stagione, dando al pubblico l’occasione di conoscere alcuni tra i lavori più interessanti e originali della coreografia italiana contemporanea (Artemis Danza di Monica Casadei, Cristina Kristal Rizzo, Balletto di Toscana, Aterballetto, Annamaria Ajmone e Silvia Gribaudi). L’abbonamento è già in vendita e consente di assistere a sei spettacoli, di cui 5 al Teatro Galli e 1 al Teatro degli Atti, al costo di 60 euro.   Tutti gli aggiornamenti e il programma sul sito www.teatrogalli.it  

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui