Rimini. Rinforzi per la questura. Tonelli: servono i posti estivi

«C’è un ostacolo da rimuovere per consentire alle centinaia di migliaia di turisti attesi in Riviera di trascorrere le loro vacanze in massima sicurezza, cosa che non è stato possibile nelle ultime due estati. È quello con cui il prefetto Gabrielli quando era capo della Polizia ha stabilito che i posti di polizia si possono istituire in via temporanea esclusivamente nel territorio del Comune capoluogo di Provincia». Ed è a questo che il segretario generale aggiunto del Sap (Sindacato autonomo di polizia) l’onorevole della Lega Gianni Tonelli sta lavorando sensibilizzando diversi esponenti di primo piano del Governo Draghi.

Al lavoro a Roma

«Il primo passo ufficiale – spiega il parlamentare del Carroccio – è l’interrogazione che ho presentato alla ministra dell’Interno Lamorgese». Nel testo l’onorevole Tonelli ricorda come è stato facile profeta dei problemi di ordine pubblico che si sarebbero registrati soprattutto sulla Riviera romagnola dove la popolazione in quel periodo dell’anno di decuplica e dove località come Rimini e Riccione siano state oggetto di assalto di numerose baby gang. «È perciò indispensabile – scrive nell’interpellanza – che quest’anno, anche in vista del definitivo superamento della crisi pandemica, evitare di compiere il medesimo passo falso e garantire l’apertura dei presidi estivi di polizia in tutte le località marittime della Riviera romagnola». Fondamentale investire in sicurezza «perché se la gente non si sente tranquilla nel poter fare una passeggiata, come purtroppo è accaduto molte volte la scorsa estate, se ne va da un’altra parte». Questo ridimensionamento, ricorda Tonelli, è diretta conseguenza anche della Riforma Madia che ha pensionato anticipatamente 40mila uomini e donne della polizia di Stato in tutta Italia (2mila in Emilia-Romagna). «Un gap colmato in piccola parte nel 2019 – conclude il parlamentare leghista – su cui adesso si sta lavorando con la ricerca di un paio di miliardi nella legge di Bilancio da destinare ad un nuovo bando assunzioni».

Organici Questura Rimini

Di ieri, invece, la notizia diramata dall’ufficio di Gabinetto della Questura di Rimini dell’imminente entrata in servizio tra il personale di piazzale Bornaccini di nove nuovi agenti che porterà ad un saldo attivo tra arrivi e “partenze” di sei unità: sono infatti tre i poliziotti trasferiti in altre sedi. A luglio poi è previsto l’arrivo di altre dieci unità cui si sommeranno anche due colleghi destinati alla Stradale, uno alla Polizia postale e quattro alla Polizia di frontiera.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui