Rimini, restyling parco Fellini candidato a fondi Pnrr

 Il Parco Fellini di Rimini rigenerato con le rispose del Pnrr. È l’auspicio con cui l’amministrazione comunale candida ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza il progetto di rigenerazione e valorizzazione dell’area crocevia tra il centro storico e la spiaggia, un intervento del valore complessivo di circa 1,5 milioni di euro che si integrerà con il Parco del Mare. Il parco urbano, ricordano da Palazzo Garampi, è “tutelato per legge con provvedimento espresso per il suo manifesto valore culturale”: l'”ambizioso” progetto di riqualificazione intende valorizzarne le tracce del passato, sposandole col percorso di innovazione che la città sta percorrendo. È previsto infatti il recupero in chiave contemporanea del disegno del dopoguerra dell’architetto Pietro Porcinai, che aveva previsto la creazione di un asse prospettico centrale di collegamento tra il viale Principe Amedeo e il mare. Verranno valorizzate le alberature di pregio presenti, riorganizzate le componenti vegetali, le aree pedonali e gli accessi carrabili. È inoltre prevista un’azione di “desigillatura” attraverso la realizzazione di una pavimentazione di oltre 8.000 metri quadrati a ridotto impatto ambientale. Il progetto comprende anche l’inserimento di nuove specie arboree, arbustive ed erbacee, per aumentare la biodiversità.

Il progetto, commenta l’assessore ai Lavori pubblici Mattia Morolli, intende “valorizzare un luogo iconico della città, proseguendo in quel percorso di innovazione che si fonda sul recupero dell’identità storica dei nostri luoghi”. In caso di assegnazione dei contributi, conclude, sarà così possibile “esaltare la bellezza e la fruibilità di un parco urbano ad alta frequentazione, attraverso un nuovo disegno degli spazi, nuovo verde e nuovi servizi. Sarà anche visivamente la porta di accesso alla fascia costiera, oggi trasformata grazie al Parco del mare”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui