Rimini. Residenti di via Metauro furiosi: vita rovinata dai camion

Camion a tutte le ore del giorno che sfrecciano sotto le finestre di casa. Una via vai senza sosta che da diverse settimane sta rovinando la vita ai residenti di via Metauro, una comunità racchiusa in una ventina di appartamenti che di fronte all’assedio dei mezzi a motore si è stretta attorno alla bandiera di un comitato spontaneo: “I residenti di via Metauro”. Per ora chiamano la polizia locale (senza troppi risultati per la verità) e chiedono soluzioni in grado di farli stare meglio.

“Non ci voleva proprio”

Succede questo. Il cantiere sulla Statale 16, alle intersezioni con via Coriano e via Montescudo, in questa fase dei lavori ha bloccato il transito su via Montescudo. Le conseguenze sono insopportabili per gli abitanti. «I Tir vengono giù da via Montescudo verso la Statale – raccontano – trovano chiuso e quindi nonostante il divieto di accesso girano in via Metauro per portarsi su via Coriano. Il passaggio alternativo c’è ed è più a monte, ma non viene utilizzato, preferiscono arrivare fino alla nostra strada».

Inutile spiegarlo. «La vita è diventata un inferno. Caos, smog, inquinamento, i camion poi passano ad alta velocità, è diventato pericoloso anche solo uscire o tornare a casa».

“Qualcuno ci aiuti”

I residenti hanno chiamato più volte in Comune, chiesto dissuasori della velocità e un maggiore controllo da parte delle forze dell’ordine. «Una decina di giorni fa sono i venuti i vigili urbani, sono stati poco più di un’oretta, ma è servito a poco, appena sono andati via tutto è tornato come prima».

“Parliamone”

Il comitato non si dichiara contro a prescindere. «Sappiano che la rotatoria sulla Statale 16 è necessaria, ci mancherebbe – commentano -. Chiediamo però degli accorgimenti che ci consentano una qualità della vita migliore. I Tir non devono potere arrivare indisturbati fino in prossimità di via Metauro, vanno bloccati prima con un divieto presidiato da un vigile elettronico. Inoltre anche alla fine dei lavori si possono introdurre migliorie. Mentre in via Coriano rimane il doppio senso di circolazione, in via Montescudo sarà introdotto il senso unico in direzione mare e monte e quindi il flusso verso la Statale sarà in qualche modo penalizzato. Ripetiamo, la rotonda sulla Statale era necessaria ed è stato giusto farla, però si pensi anche a noi residenti e a tutti i disservizi e disagi che siamo costretti a subire ogni giorno. Una strada come via Metauro non può all’improvviso essere trasformata in una statale dove passano addirittura decine di camion al giorno».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui