Rimini. Reddito cittadinanza, denunciati tre “ricconi”

Un’anziana riminese con polizze assicurative sulla vita per 900 mila euro. Due proprietari di quote azionarie in aziende del settore immobiliare del pesarese e della cinematografia a Roma. Una vecchia conoscenza della giustizia riminese. Sono gli ultimi quattro furbetti del reddito di cittadinanza, scovati dai finanzieri del comando provinciale di Rimini, nel corso dello sviluppo dell’operazione “Spill out” condotta in sinergia con la sede riminese dell’Inps. I quattro sono stati denunciati alla procura della Repubblica, l’istituto previdenziale ha già sospeso l’erogazione e avviato le pratiche per il recupero dei 23mila euro illegalmente percepiti. Sul quartetto sono in corso ulteriori indagini della finanza.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui