Rimini, il “ras” dei pataccari: “Ho chiesto il reddito di cittadinanza”

RIMINI. «Per poter vivere ho fatto richiesta del reddito di cittadinanza». Non è un cittadino qualunque chi ha fatto l’annuncio ieri mattina in un’aula del tribunale di Rimini. A dichiarare di vivere in una situazione di indigenza, tanto da essere stato spinto a chiedere aiuto allo Stato, colui che per anni è stato il “ras” dei pataccari dell’area di servizio Montefeltro Est sull’A14. Classe ’59, napoletano d’origine, uno dei capostipiti della colonia campana stabilitasi nei primi anni ’80 a Cattolica, ieri mattina si è seduto sullo scranno degli imputati perché accusato di violenza privata ai danni di una dipendente dell’autogrill

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui