RIMINI. A suon di schiaffoni, poco dopo la mezzanotte tra sabato e domenica, si è fatto consegnare la bicicletta elettrica del valore di 2mila euro, da un ragazzino che si era dato appuntamento con due amici in un locale di viale Regina Margherita. Il balordo, un 24enne di nazionalità romena, già conosciuto dalle forze dell’ordine, oltre che con la vittima e i suoi due amici, se l’era presa anche con un ragazzo più grande intervenuto in loro soccorso. Purtroppo per lui in zona incrociava una Volante del 113 che lo ha intercettato. Il ragazzo, tra l’altro ubriaco fradicio, è così finito in una cella di sicurezza della Questura per rapina mentre è stato denunciato a piede libero per lesioni personali. Questa mattina, dopo la convalida dell’arresto, il giudice lo ha rimesso in libertà con obbligo di firma fino a quando il processo non sarà terminato.

Argomenti:

bicicletta

rapina

rimini

schiaffi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *