Rimini, raccolte 21 tonnellate di rifiuti per Capodanno

Rimini, raccolte 21 tonnellate di rifiuti per Capodanno

RIMINI. Sono iniziate alle 2 del mattino del 1° gennaio le pulizie straordinarie degli addetti di Hera dopo il capodanno che ha attirato migliaia e migliaia di persone sulla costa e nell’entroterra riminese. “Grazie all’impiego, nella notte di fine anno, di 104 operatori (23 autisti, 23 addetti alle spazzatrici meccaniche e 58 operatori manuali), oltre al personale impiegato per garantire la corretta gestione dei servizi di svuotamento dei contenitori stradali e delle aree porta a porta, in tutto il territorio riminese si è riusciti a garantire la pulizia e il decoro delle città in seguito ai festeggiamenti di San Silvestro”, scrive Hera in una nota.

Complessivamente si stima siano state raccolte circa 21 tonnellate di rifiuti, parte delle quali avviate al recupero. Per far fronte alle esigenze dei festeggiamenti del capodanno nella provincia di Rimini martedì 31 dicembre sono stati consegnati 145 contenitori da 360 litri di cui 86 dedicati alla raccolta vetro e rimossi, per ragioni di sicurezza, i cestini gettacarte nelle aree in cui si svolgevano le principali manifestazioni; il ritiro dei contenitori consegnati e il riposizionamenti dei cestini è stato effettuato il primo gennaio.

“L’impegno di Hera non si è esaurito con le operazioni svolte dal 1° gennaio ad oggi: in questi giorni, infatti, sono in programma ulteriori lavori di rifinitura. Inoltre Hera sta raccogliendo anche le segnalazioni relative ai contenitori stradali danneggiati durante i festeggiamenti: ad oggi non si segnalano particolari atti di vandalismo. Hera, nel ringraziare tutti i cittadini che, utilizzando i servizi a disposizione e adottando comportamenti virtuosi, hanno collaborato alla riuscita di questo imponente lavoro, ricorda che per le segnalazioni di carattere ambientale rimane comunque attivo il servizio tramite il ‘Rifiutologo’, la app di Hera scaricabile gratuitamente all’indirizzo www.ilrifiutologo.it“.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *