Rimini, raccolte 11 tonnellate di pile esauste col progetto di Erion insieme a Hera

 Sono oltre 11mila i kg di pile esauste raccolte nel territorio tra agosto e il 15 dicembre . Questi i risultati di Energia al Cubo – progetto di Erion Energy, Consorzio del Sistema Erion dedicato alla gestione sostenibile dei Rifiuti di Pile e Accumulatori, in collaborazione con Hera –presentati oggi presso l’Auditorium della multiutility nella sede di via Del Terrapieno, 25 alla presenza, per conto di Hera, del Direttore Centrale Servizi Ambientali e Flotte Franco Fogacci e del Responsabile Servizi Ambientali dell’area Rimini Fausto Pecci e, per Erion, di Laura Castelli, Direttore Generale di Erion Energy.

Nell’ambito del progetto, gli oltre 300 mila cittadini del territorio sono stati chiamati a sfidarsi in un contest sostenibile a premi dal 2 novembre al 15 dicembre, per conferire la maggior quantità di pile: importante  la risposta dei riminesi, 554, che hanno preso parte alla competizione conferendo complessivamente oltre 2 mila kg di pile. Sul podio Aldo Mario Canini di Rimini, che con i suoi 50,6 kg di pile raccolte ha ricevuto un premio speciale sbaragliando gli altri partecipanti al contest, altrettanto virtuosi, che riceveranno, come da regolamento, chiavette usb, borracce e amplificatori per il telefono.

Energia al Cubo nasce per sensibilizzare alla corretta gestione delle pile esauste e incrementarne il corretto conferimento. Partita da Misano Adriatico in agosto, l’iniziativa è stata estesa poi dal mese di novembre ai 14 CDR della Provincia, a servizio anche degli altri comuni: Bellaria-Igea Marina, Cattolica, Coriano, Gemmano, Mondaino, Montefiore Conca, Montegridolfo, Montescudo – Montecolombo, Morciano di Romagna, Poggio Torriana, Riccione, Rimini, Saludecio, San Clemente, San Giovanni in Marignano, Santarcangelo di Romagna e Verucchio.

Al progetto è stata inoltre associata una campagna d’informazione per la cittadinanza che ha previsto la distribuzione in 5 mesi di oltre 11 mila box per la raccolta delle pile esauste e materiale informativo per la corretta raccolta di questi rifiuti nelle abitazioni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui