Rimini, prima disturba i bagnanti, poi prende a calci i Carabinieri: scatta l’arresto

Ieri pomeriggio i Carabinieri della Stazione di Rimini Porto, hanno tratto in arresto in flagranza, per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, J.K., tunisino 43enne, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. Nello specifico, diverse chiamate al numero di emergenza 112 segnalavano una persona che stava importunando i bagnanti che si trovavano nell’arenile di P.le Boscovich. All’arrivo dei militari, l’uomo in palese stato alterato (probabilmente per abuso di alcol), li aggrediva con calci e spinte. Condotto in caserma, J.K. è stato dichiarato in arresto ed, espletate le formalità di rito, è stato condotto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Rimini Principale. A seguito dell’udienza è stato convalidato l’arresto e l’extracomunitario è stato condannato a 10 mesi di reclusione, con sospensione condizionale della pena, nonché il divieto di dimora da questo centro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui