Rimini, preso il ladro del tombino: ha 18 anni

L’inarrestabile “ladro del tombino”, catturato dalla polizia l’altra notte, è un ragazzino che dimostra meno dei suoi diciotto anni, non solo fisicamente, ma soprattutto quando apre bocca. Non solo per l’ingenuità con la quale, scambiando il giudice Raffaella Ceccarelli per una “mamma”, confessa in udienza tutto e di più (15-18 furti) per liberarsi dal senso di colpa, ma anche per i sogni infantili che alimentava con i suoi colpi “seriali”: dormire negli hotel di lusso per vedere l’effetto che fa, acquistare una lampada da campeggio e degli arnesi per andare alla ricerca di se stesso nei boschi, immaginando una vita “wild” procurandosi da vivere cacciando gli animali.
Gli agenti delle Volanti lo hanno beccato verso l’1.30 all’interno di una ferramenta di via della Fiera, grazie anche alla segnalazione della guardia giurata del Palacongressi. Va ai domiciliari nella stessa comunità che ha lasciato ad agosto. Sarà processato tra tre settimane.

I particolari sul Corriere Romagna in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui